PEC: sab-pie@pec.cultura.gov.it    e-mail: sab-pie@cultura.gov.it     tel: (+39) 011 4361117

Soprintendenza Archivistica e Bibliografica del Piemonte e della Valle d'Aosta

Spostamento

L’Ente proprietario o detentore dei beni bibliografici, che devono essere spostati temporaneamente dall’abituale luogo di custodia e conservazione, richiede alla Soprintendenza Archivistica e Bibliografica del Piemonte e della Valle d’Aosta l’autorizzazione ai sensi dell’art. 21 del D.lgs n. 42/2004.


Come chiedere l’autorizzazione?

  • l’Ente proprietario o detentore dei beni invia una richiesta di autorizzazione allo spostamento temporaneo ai seguenti indirizzi: sab-pie@beniculturali.it oppure mbac-sab-pie@mailcert.beniculturali.it;
  • alla richiesta viene allegato l’elenco delle opere (n. inventario, titolo, autore, luogo e anno di edizione, stato di conservazione); il motivo dello spostamento (per restauro, per digitalizzazione, per esposizione temporanea, per sgombero locali in caso di lavori, ecc.); la durata dello spostamento; l’eventuale ditta incaricata delle operazioni; il luogo di abituale conservazione e il luogo di destinazione, con l’indicazione delle condizioni ambientali e di sicurezza, per le quali si rimanda al documento requisiti strutturali essenziali;
  • a seguito dell’autorizzazione, l’ente proprietario o detentore dei beni richiedente potrà procedere allo spostamento.


In occasione di mostre temporanee per cui i beni vengono prestati ed esposti presso altre sedi si applica la disciplina prevista dall’art. 48 del codice dei Beni Culturali. Nel solo caso in cui l’esposizione venga effettuata dal medesimo Ente proprietario dei beni in locali a sua disposizione e differenti da quelli di abituale conservazione, già coperti da assicurazione, comprensiva degli spostamenti, è possibile richiedere l’autorizzazione allo spostamento e all’esposizione allegando gli stessi documenti necessari per il prestito per mostra, ad esclusione della polizza assicurativa.


Per spostamenti di beni e intere collezioni, in occasione di trasferimenti di sedi di biblioteche o depositi, è necessario contattare la Soprintendenza durante le fasi iniziali del progetto, condividendone i contenuti e seguendo le indicazioni previste per gli allestimenti dei locali destinati alla conservazione di materiale archivistico e bibliografico, già citate sopra.

 



Ultimo aggiornamento: 21/09/2022